bonus casa 2021 cessione del credito e sconto in fattura

Bonus Casa 2021, quando sono possibili cessione e sconto in fattura?

Detrazione Irpef, cessione del credito o sconto in fattura? Vediamo in che cosa consistono e per quali incentivi è possibile utilizzare queste modalità.

La Legge di Bilancio 2021 ha prorogato tutte le agevolazioni comprese nel Pacchetto Bonus Casa e rinnovato le modalità alternative per poter usufruire: questo significa che in molti casi sarà possibile beneficiare delle detrazioni e degli sconti sulle spese effettuate solo tramite una detrazione Irpef, ma anche con lo sconto in fattura e la cessione del credito .

Quali sono le modalità alternative alla detrazione Irpef?

Abbiamo già anticipato la possibilità di scegliere con quale modalità andare a monetizzare gli incentivi previsti dallo Stato.

In questo paragrafo andremo ad elencare ea spiegare nel dettaglio quali sono le alternative disponibili:

La detrazione fiscale

Le detrazioni fiscali sono gli importi che il contributo ha il diritto di sottrarre dal totale delle tasse sui redditi di cui è debitore verso lo stato, per stabilire così l’imposta netta dovuta.

Dunque la detrazione interviene direttamente a ridurre l’imposta lorda e deve essere conteggiata e documentata in sede di dichiarazione dei redditi . Per questo si riferisce sempre ad un preciso anno fiscale.

L’entità della detrazione e l’arco temporale entro il quale ripartire le quote spettanti dipendono totalmente dal bonus di cui si intende usufruire.

Ad esempio, nel caso del Bonus Facciate , questo consentirà di detrarre il 90% delle spese sostenute: se la spesa per il rifacimento della facciata ammonta a 4.000 euro, si potrà portare in detrazione 3.600 euro, somma da ripartire in 10 quote annuali costanti e di pari importo.

Cessione del credito

La cessione del credito è un accordo attraverso il quale viene ceduto il diritto di credito di un soggetto ad un terzo , che in questo modo può procedere alla riscossione nei confronti del debitore.

In altre parole, attraverso questa modalità si trasforma la detrazione fiscale spettante in credito d’imposta da cedere ad altri soggetti disposti ad acquisirlo.

Questi ultimi potranno poi utilizzarlo per compensare le imposte o cederlo a loro volta.

Sconto in fattura

In questo caso il fornitore o la ditta che effettua i lavori applicherà uno sconto di pari importo in fattura, utilizzando poi la detrazione sotto forma di credito d’imposta.

Ciò permette al cliente di beneficiare subito dello sconto spettante, senza dover aspettare i tempi previsti dalla detrazione fiscale sull’Irpef, da “spalmare” in 10 anni o 5 anni in base alla tipologia di bonus.

Sia nel caso della cessione del credito sia in quello dello sconto in fattura è importante comunicare in via telematica, tramite la compilazione di un apposito modello, la modalità scelta all’Agenzia dell’Entrate per poter beneficiare effettivamente dell’agevolazione.

Solo per il Superbonus 110% oltre alla comunicazione della modalità scelta si dovrà inviare un visto di conformità che verifica la presenza dei requisiti necessari per avere diritto alla detrazione.

Puoi trovare maggiori informazioni sugli adempimenti legati al Superbonus 110% nel nostro articolo dedicato, clicca qui per leggerlo ora.

Per quali bonus sono disponibili le modalità alternative?

Il pacchetto dei bonus destinati alla casa comprende tantissimi incentivi e agevolazioni per interventi di diversa natura da effettuare all’interno delle nostre abitazioni.

Tra questi, permettono di richiedere lo sconto in fattura o la cessione del credito a banche e istituti di credito:

  • il Sismabonus,
  • l’Ecobonus,
  • il Superbonus 110%,
  • il Bonus Ristrutturazioni,
  • il Bonus Facciate.

Invece queste modalità non sono ammesse per il Bonus Giardini (o Bonus Verde) e per il Bonus Mobili.

Per il Bonus Giardini l’unica opzione disponibile resta quella della detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute per interventi di recupero e progettazione di aree verdi, su un tetto massimo di 5 mila euro.

Per il Bonus Mobili la detrazione è del 50% su un tetto di spesa di 16 mila euro per l’acquisto di mobili nuovi o elettrodomestici ad alta efficienza.

Se stai pensando di cogliere l’opportunità di dare valore alla tua abitazione con gli incentivi 2021, Assistenza FM è pronta ad aiutarti!

Con noi avrai al tuo fianco professionisti in grado di eseguire un lavoro a regola d’arte, permettendoti di accedere ai bonus più vantaggiosi per te anche attraverso lo sconto in fattura e la cessione del credito.

Contattaci per maggiori informazioni!

  • Pistoia: 0573/572249
  • Prato: 0574/843025
  • Whatsapp: 380.9015063.

A presto!

Assistenza FM

Le nostre sedi

Via Provinciale Lucchese 252/A, Pistoria (PT)
0573/572249
Via degli Abatoni, 9/13 presso complesso Cittadella, Prato (PO)
0574/843025

Seguici

WhatsApp chat