come si riconosce un buon condizionatore

Tutto quello che devi sapere per scegliere un buon condizionatore

Nella scelta di un condizionatore ad uso domestico, sia recandosi fisicamente in un negozio sia eseguendo delle ricerche online, ci si imbatte in una serie di sigle tecniche (BTU/h, watt, ECO) e definizioni (dimensionamento, potenza, classe di efficienza energetica) non di facile comprensione, che non aiutano a individuare consapevolmente un buon condizionatore.

In questo articolo allora vedremo come districarsi tra tutti questi termini tecnici, ma soprattutto quali sono gli aspetti da considerare per riconoscere un buon condizionatore, efficiente e adatto alle proprie esigenze.

Scegliere un buon condizionatore: modelli disponibili

La prima scelta che si è chiamati a compiere è quella relativa al modello. Sul mercato ne esistono di 4 tipologie principali:

  • murale mono split: all’interno di casa è presente un solo split (la macchina che emette aria condizionata), mentre all’esterno, sul terrazzo o sulla facciata della casa, viene installata un’unità esterna;
  • murale mono split senza unità esterna: non differisce in niente rispetto al primo modello, se non appunto per l’assenza dell’unità da installare all’esterno della casa;
  • dual split: un’unità esterna più grande e potente consente l’installazione all’interno della casa di due o più split, in funzione del numero di stanze che vogliamo raffrescare;
  • portatile: tendenzialmente formato da un blocco su ruote che possiamo spostare all’interno di casa, in modo da poter condizionare velocemente la zona che preferiamo.

Potenza

Una volta individuato il modello che fa al caso tuo, bisogna considerare la potenza, aspetto fondamentale per valutare l’efficienza del condizionatore. Scegliendo un apparecchio troppo piccolo non riusciremo a condizionare al meglio la stanza in cui lo abbiamo installato, mentre una macchina troppo potente provocherà un inutile spreco di energia.

Per capire di quanta potenza abbiamo bisogno, è necessario imparare a conoscere il significato di alcune delle sigle tecniche che abbiamo citato in precedenza.

Ad esempio, per una stanza di 15 mq ci serviranno almeno 7.000 BTU/h (quantità di calore necessaria a innalzare di 1 °F la temperatura di una libbra di acqua) e una potenza di 2 kW (unità di misura della potenza nominale del dispositivo).

Più grande sarà la stanza da condizionare, più alto il numero di BTU/h e kW necessari a sostenerne il fabbisogno. Tieni presente che la cubatura e le varie indicazioni relative alla potenza sono calcolate su un’altezza media di 3 metri. Qualora ci sia bisogno di condizionare stanze con altezza maggiore, è meglio confrontarsi con un tecnico.

Efficienza e risparmio energetico

Migliorare il comfort della nostra casa significa inevitabilmente aumentare il costo della bolletta. Per questo, un buon condizionatore è anche e soprattutto un apparecchio che consuma poco facendoti risparmiare: caratteristica riconoscibile con la classe energetica, che va da A+++ a D.

Nell’etichetta, la scala delle classi di efficienza energetica è rappresentata da una serie di frecce di lunghezza crescente e colore diverso, associate alle lettere dell’alfabeto. La freccia più corta, di colore verde con la lettera A+++ indica gli apparecchi con consumi più bassi.

Le altre sigle a cui prestare attenzione sono:

  • kW, unità di misura della potenza del dispositivo;
  • kWh/anno, la stima dei kWh consumati in un anno in base all’uso medio;
  • SEER, rapporto di efficienza stagionale, in modalità di raffreddamento.

Funzionalità e caratteristiche

Ultimo, ma non per importanza, un altro aspetto importante da considerare nella scelta del condizionatore è rappresentato dalle funzionalità e dalle caratteristiche.

Una su tutte la rumorosità: installare uno split rumoroso in camera da letto potrà influire negativamente sul tuo riposo. Occhio quindi ai decibel, che indicano la rumorosità dell’apparecchio.

Esistono anche condizionatori in grado di filtrare le micropolveri: se sei un soggetto allergico, questa funzione renderà ancora più confortevole la vita all’interno della casa.

Infine ci sono i condizionatore smart, segnalati dalla sigla ECO. Grazie alla connessione wifi di casa, è possibile monitorarne il consumo energetico direttamente dal proprio smartphone, oltre che attivare o spegnere l’impianto anche a distanza.

Scegliendo Assistenza FM per l’acquisto e l’installazione del tuo nuovo climatizzatore, avrai a disposizione un team specializzato pronto a offrirti un servizio veloce e professionale.

Fissa un appuntamento cliccando qui oppure contatta direttamente le nostre sedi:

  • Pistoia: 0573/572249
  • Prato: 0574/843025
  • WhatsApp: 380.9015063.

A presto!

Le nostre sedi

Via Provinciale Lucchese 252/A, Pistoia (PT)
0573/572249
Via degli Abatoni, 9/13 presso complesso Cittadella, Prato (PO)
0574/843025

Seguici

WhatsApp chat